Perché la Festa del Perdono

Festa del Perdono

Accettare gli altri, riconoscere le ferite, dare spazio alla Misericordia

La festa del Perdono è il culmine e la sintesi della Settimana della famiglia.
Quante volte siamo superficiali con noi stessi, con gli altri e perfino con il creato?
Quante volte siamo insensibili di fronte all’altro, alle ferite che provochiamo o incapaci di rimediare alle fratture che si creano con quelli che amiamo?

Ma tutto questo non deve abbatterci, sappiamo di essere sotto l’occhio paterno di Dio. Sappiamo che il Signore ci dà sempre la forza di ricominciare, di riprendere il cammino verso la comunione, verso il bene, nel rispetto e nella fraternità.

Per questo nell’anno della Misericordia, passiamo dalla porta che è Cristo, per ricevere da Lui il Perdono.

Per questo offriamo una giornata dedicata alla comprensione del dolore e delle sofferenze che si possono vivere nell’ambito familiare, facendone un percorso di comprensione e di avvicinamento al perdono.

Senza l’accettazione dell’altro, senza il riconoscimento delle ferite inferte e subite nell’animo, non si può fare spazio alla misericordia.

La festa del Perdono diventa così un tempo per accettare e farsi accettare, per ascoltare e farsi ascoltare, per accogliere ed essere accolti. Tempo per perdonare.

 

Guarda il programma della festa del Perdono

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS